Linee di confine: a Immagini Sdoppiate è la volta di Ottavia Castellina

La fotografia si conferma un argomento degno di interesse. Lo raccontano i numeri con cui l’Università Popolare di Vercelli ha inaugurato “Immagini Sdoppiate”, un ciclo di incontri con autorevoli rappresentanti di quel mondo ricco di sfaccettature che è la fotografia per discutere di innovazione della tradizione e per dotarsi di strumenti critici con cui affrontare un panorama in evoluzione. Ospitati nella Sala Parlamentino, cuore del Palazzo in cui opera l’Associazione Ovest Sesia, questi incontri moderati da Laura Manione, direttrice dell’archivio Luciano Giachetti – Fotocronisti Baita nonchè curatrice dell’iniziativa, hanno preso il via venerdì 11 marzo e si dipanano fino a primavera inoltrata. Dopo Simone Barbagallo, è la volta di un altro guru del settore, la professionista Ottavia Castellina che venerdì 8 aprilealle ore 21  condurrà i presenti sul file rouge di fotografia e viaggio. Ottavia Castellina nasce nel 1977 a Torino, studia storia dell’arte presso il DAMS di Torino e conclude gli studi conseguendo un dottorato di ricerca. Nel 2008 ottiene un master in Fotografia presso il College of Communication di Londra. Nel 2012 è a Nuova Delhi dove partecipa, come artista residente, a un programma sovvenzionato dalla fondazione per l’arte contemporanea CRT, ed è ospite della Khoj International Artist’s Association di Nuova Delhi. È in questo contesto che nascono le prime serie di fotografie e le installazioni. Nel 2015 pubblica, insieme a Piero Vereni, un libro di ritratti accompagnati da biografie e ricette intitolato “Slices of Life”. Attualmente vive e lavora a Londra dove si svolge la sua attività di costante ricerca. Ogni incontroprevede al termine  una degustazione di prodotti del territorio. Le prenotazioni vanno fatte solamente presso l’Università Popolare di Vercelli entromartedì 5 aprile. Non perdete questa occasione unica: immagini, foto e colori ci pervadono. Lo spunto giusto per una riflessione critica con chi, dosando questi ingredienti, porta il nome dell’Italia nel mondo.