Il termometro si arroventa, ma l’Unipop non molla

Debutta l’estate, il termometro si arroventa ma l’Università Popolare di Vercelli non va in vancanza. La festa di fine Anno Accademico 2017/18 -che mercoledì 20 giugno ha fatto aprire le porte di Casa Alciati per accogliere un parterre di assoluto rilievo- con gli scatti dei numerosi fotografi racconta l’ennesimo successo. La Presidente Paola Bernascone Cappi  ha ricevuto attestazioni di stima dai rappresentanti delle più importanti istituzioni vercellesi. Sul palco all’aperto si sono alternati il Presidente del Museo Leone, Giovanni Mentigazzi, il sindaco di Vercelli Maura Forte, Monsignor Giuseppe Cavallone pro vicario della Diocesi di Vercelli, Lella Bassignana consigliera Provinciale Per le Pari Opportunità e Raffaella Attaniese in vece del Prefetto. Personaggi diversi ma unanimi nel celebrare l’artefice di un progetto didattico ormai apprezzato e riconosciuto.

Protagonista indiscussa della serata è stato questo gioiellino made in Vercelli e la sua  mente, la prof.ssa Paola Bernascone Cappi, cui è spettato il compito di snocciolare le cifre di un percorso fruttuoso. Quattrocento iscritti ai corsi, più di un migliaio di persone raggiunte nelle manifestazioni all’aperto, dalla Giornata della Felicità affidata a Rachelina Orsani, passando per il Festival del Fumetto senza dimenticare Pedalando la Cultura che ha popolato la città di appassionati cicloturisti. Cento partecipanti alle gite fuori porta a spasso per lo Stivale. Una rete comunicativa efficace che grazie un sito web ben strutturato e ad una pagina Facebook costantemente aggiornata consente di raggiungere in tempo reale un ampio pubblico di internauti.

Fiore all’occhiello dell’anno 2017/18 è stata la contribuzione alla celebrazione dell’artista Guadenzio Ferrari con l’attivazione di una rubrica radiofonica con RadioCity, la Radio del Piemonte Orientale, affidata alla Professoressa Bernascone Cappi, che ha celebrato il connubio tra arte rinascimentale e cucina. E mentre gli applausi si diffondevano sotto le stelle, è stata annunciata la nuova sfida per l’Anno venturo: la Presidente tornerà a  scuola dove terrà un programma didattico sull’importanza del rispetto dell’altro e la difesa dalle prevaricazioni.

Dopo la consegna dei diplomi di merito ai docenti che si sono distinti nell’insegnamento e che hanno contribuito a nutrire la sete di cultura dei vercellesi e dei gattinaresi, dove l’Unipop ha una sede gemella, ha preso il via la seconda parte della serata. Spettacolo di giocolieri e saltimbanchi della Compagnia “Folet d’la marga “ per una vera  festa di corte tipicamente rinascimentale. Unipop però non va in vacanza: la segreteria chiusa non impedirà alla Presidente di selezionare il corpo docenti con cui dare avvio al nuovo anno Accademico 2018/19. 150 corsi meritano un certosino lavoro di cernita i cui frutti si scopriranno alla riapertura degli uffici di via Attone Vescovo 4 il giorno 11 settembre.