da Chick Corea & Gary Burton, The New Crystal Silence, Concord, 2008.

Nel 1973 per l’etichetta tedesca ECM esce l’album Cristal Silence di questo duo inedito, i cui membri in quegli anni si ascoltano sopratutto in contesti fusion: ma per critica e pubblico il disco è un vero choc o un’autentica rivelazione. Abituati ormai al furore dei ritmi, dei timbri, dei suoni insomma del free o del jazzrock, sentire ora un pianoforte è un vibrafono duettare in acustico in pezzi brevi che evocano appunto un cristallino silenzio è qualcosa di prodigioso, in cui si recuperano gusto melodico, evocazioni soffuse, atmosfere eteree, musiche apollinee, che, tra l’alto, faranno a posteriori la storia del gusto dell’ECM. A 35 anni di distanza Corea e Burton ripetono l’impresa, ma tanta acqua è passata sotto i ponti, senza nulla togliere all’abilità esecutiva e alla memoria affettuosa.